Area notiziario


Assemblea Nazionale Cisl Scuola, documento conclusivo

Concluso il dibattito politico all’Assemblea Nazionale della Cisl Scuola, riunita a Tivoli; i lavori proseguono sulle questioni organizzative nella mattinata di domani, ma nel frattempo l’Assemblea ha votato un documento conclusivo che porta a sintesi un intenso e partecipato dibattito

Scrima: "L'avvio di un serio confronto su come rilanciare il settore dell'istruzione e della formazione non è solo possibile, ma è indispensabile"

La vertenza sulla legge di stabilità e la richiesta di avviare il confronto per il rinnovo del contratto sono i temi su cui la CISL Scuola, subito dopo la riunione unitaria di questa mattina, ha avviato i lavori dell' Assemblea Nazionale, che vede riuniti per tre giorni, a Tivoli, tutti i dirigenti territoriali dell'organizzazione.

Legge Stabilità 2014: iniziative di mobilitazione unitaria!

Per chiedere le necessarie modifiche alle disposizioni della Legge di Stabilità che ancora una volta “destabilizza” il mondo del  Lavoro, soprattutto quello Pubblico,  che già da tempo paga con i tagli e l’aumento della pressione fiscale decisi dai Governi che si alternano nella guida del Paese,  CGIL CISL e UIL hanno dato avvio a forti iniziative di mobilitazione e protesta che culmineranno, entro la metà di novembre, in uno sciopero di quattro ore.

"Mare nostrum". C'è l'Italia, ma non l'Europa

Si abbassano i riflettori dei media, resta il dramma dei migranti e il duro, quotidiano lavoro di assistenza che impegna i nostri marinai. Ed è l'Europa la grande assente nel "suo" mare.
Massimo Solani su "L'Unità" del 26 ottobre

Bonanni: da irresponsabili far cadere il governo

La crisi politica in atto è "drammatica perchè rischia di bruciare tutti i sacrifici pesantissimi delle famiglie italiane" e allo stesso tempo pone le condizioni di una nuova manovra e di un nuovo aumento delle tasse. Lo afferma il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni. "La situazione è intollerabile. I lavoratori, le famiglie, i pensionati non hanno più un soldo - prosegue - e costoro giocano per i propri interessi, chi per inseguire i rimedi alle proprie difficoltà e chi per inseguire le opportunità di affermazione elettorale''.

Scrima, anche sui contratti dare un segnale di svolta

"I buoni segnali dati col decreto sulle misure urgenti devono trovare conferma anche su un altro versante, quello del rinnovo contrattuale". Ad affermarlo è il segretario generale Francesco Scrima nella sua relazione al Consiglio Generale Nazionale della CISL Scuola, riunito oggi a Roma.
"Se vogliamo avere risposte concrete” - prosegue Scrima - “dobbiamo noi per primi muoverci in direzione di piattaforme credibili e praticabili. Ignorare il contesto economico e politico ci porterebbe a fare discorsi poco credibili, e sarebbero i lavoratori per primi, giustamente, a sentirsi presi in giro da parole in libertà diffuse con troppa leggerezza".

Bonanni: "il governo cambi rotta o sarà sciopero"

A settembre si riapra una discussione sui contratti o sarà sciopero. Lo afferma Raffaele Bonanni in un'intervista sul Messaggero del 10 agosto, in cui attacca duramente il rigore a senso unico del governo, che si accanisce sulle retribuzioni e non, come dovrebbe, su sprechi, ruberie e costi della politica. Il mondo del lavoro ha dato prova di grande responsabilità rispetto alle difficoltà che il paese attraversa, ma non può più sopportare a suo danno una politica che usa due pesi e due misure. Su tutto questo riparte a settembre una decisa azione sindacale.

Bonanni a "Il Fatto Quotidiano": La lobby dello spreco

Esiste un blocco di poteri intoccabili, una vera e propria lobby degli sprechi che disperde un mare di risorse pubbliche. La denuncia è del segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, in un'intervista a "Il Fatto Quotidiano". Sono 20 miliardi l'anno quelli che si potrebbero recuperare mettendo mano all'infernale circuito dello spreco, diffuso soprattutto a livello di poteri locali e che attraverso il sistema delle convenzioni, delle concessioni e delle esternalizzazioni genera una lievitazione dei costi su cui è finora mancata la necessaria vigilanza. Eliminare gli sprechi per rivalutare gli stipendi dei dipendenti pubblici: questa la proposta di Bonanni, che ne fa una piattaforma su cui aprire a settembre il confronto col Governo, sostenuto con le necessarie iniziative di mobilitazione.

Meteo

Consulta anche le webcam Tortolì offerte da Meteo Webcam